Carrello Your Cart: 0 items 0

F.A.Q.

Le domande più frequenti

Cosa è la fibra FTTH?

FTTH – Fiber-to-the-home (letteralmente “fibra fino a casa”): il collegamento in fibra ottica raggiunge la singola unità abitativa, per esempio una scatola sul muro di una casa. È la soluzione più costosa, ma anche l’investimento a più lungo termine che garantisce la massima velocità di trasmissione fino all’utente finale in previsione di servizi di rete più evoluti.
Scopri la differenza delle varie Fibre su Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/FTTx)

Il Router è compreso nell’abbonamento?

No, nel rispetto del Regolamento UE 2015/2120 (Net Neutrality), approvato con la Legge 20 novembre 2017, n. 167, noi lasciamo che il cliente scelga il modem/router autonomamente.

Posso disdire quando voglio senza penali?

Si, ma se lo fai prima dei 24 mesi, Fibra.city potrebbe addebitarti i costi delle promozioni di cui hai usufruito.

Dal momento in cui sottoscrivo online l'abbonamento quanti giorni passano?

Una volta fatta la richiesta sarete contattati dal call center di Open Fiber per fissare l’uscita di un tecnico Open Fiber che installerà ONT (Optical Network Terminal). Una volta terminata l’installazione potrete collegare il vostro Router e configurarlo.
Le tempistiche nel 95% dei casi variano dai 6 ai 12 giorni lavorativi.

Il prezzo dell'offerta fibra city gaming avrà degli aumenti negli anni successivi?

No, Fibra.City si impegna a non variare i costi, se non in presenza di un upgrade del pacchetto e comunque dietro conferma da parte del Cliente.

L’attivazione è gratuita?

Si, se si usufruisce della promozione quando attiva.

Perché è una connettività "GAMING"?

Perché con la nostra fibra Ping, Latenza e Jitter sono i migliori per un’esperienza di gioco e sono stati “sviluppati” proprio tenendo conto del fatto che gli utilizzatori saranno Gamers.

Che significano le parole: PING / LAG / JITTER?

Ping (Packet internet groper) è un’utility di amministrazione per reti di computer usata per misurare il tempo, espresso in millisecondi, impiegato da uno o più pacchetti ICMP a raggiungere un dispositivo di rete (attraverso una qualsiasi rete informatica basata su IP) e a ritornare indietro all’origine. È prettamente utilizzato per verificare la presenza e la raggiungibilità di un altro computer connesso in rete e per misurare le latenze di trasmissione di rete.

Lag è un termine inglese e vuole dire “ritardo”. La parola LAG coincide anche con l’abbreviazione dei termini LAtency Gap, che sono termini che indicano sempre una differenza (gap) causata da latenza delle informazioni (latency). In realtà l’origine del termine non è sicura in quanto fa parte dello Slang inglese.

In elettronica e telecomunicazioni con il termine jitter si indica la variazione di una o più caratteristiche di un segnale come, ad esempio, l’ampiezza, la frequenza, la fase.

Ho visto che avrò un sacco di indirizzo IPv6, ma se voglio un indirizzo IPv4?

Così come previsto dal RIPE ( Potete leggere QUI il comunicato ufficiale ) spingiamo la nostra Clientela ad adottare il nuovo (e per molti aspetti migliore) protocollo IPv6. Non solo gli indirizzi IPv4 sono esauriti (e quindi sempre meno disponibili) ma anche i server che adottano gli indirizzi IPv6 sono sempre di più, per cui la motivazione principale di chi non voleva passare al nuovo protocollo, convinto di non poter utilizzare la rete come fa adesso, sta venendo meno. Se ad esempio utilizzate i giochi on-line, sappiate che ormai tutte le piattaforme sono perfettamente utilizzabili anche con il protocollo IPv6, senza i noti problemi di NAT e filtri.
Se comunque ne avete la necessità, facendone richiesta (è possibile che venga richiesto di motivarne l’uso nei pacchetti domestici) è possibile ottenere l’assegnazione di un indirizzo IPv4 statico. Gli eventuali costi e la disponibilità variano pacchetto a pacchetto (per i profili business ad esempio vengono assegnati gratuitamente) e vanno richiesti via email ad amministrazione@fibra.city.

Come configuro il mio router?

Il parametro indispensabile per configurare il vostro router prima di collegarlo all’apparato ONT (Optical Network Terminal) è la VLAN, che deve usare l’ID: 835.
Poi configurate la WAN perché utilizzi il protocollo DHCP (a volte troverete la voce “ottieni indirizzo dall’ISP”).

Il router che acquisto deve avere caratteristiche particolari?

Ti consigliamo quelli presenti sul sito, nel caso voleste optare per altri prodotti, è importante che abbiano abilitata la funzione VLAN.

Che significa Banda minima prevista?

È la quantità di banda che Fibra.City si impegna a riservare al Cliente, in presenza di una connessione operativa e funzionante per il 95 percentile del tempo.

Come posso pagare il mio abbonamento

I metodi di pagamento accettati sono l’addebito sul conto corrente bancario, l’addebito su carta di credito e attraverso il circuito SISAL-PAY (nelle ricevitorie Sisal / Supernealotto), quest’ultima modalità però comporta un costo di incasso di 3 euro per ogni pagamento.

Chi è Fibra City?

Fibra.City è un servizio nato per consentire di utilizzare una connettività di altissimo valore tecnologico perché basata sulla metodologia distributiva FTTH, ovvero con la consegna della fibra ottica direttamente in casa o in ufficio, ad un costo mensile molto ridotto (più basso ancora della vecchia metodologia basata sul rame). Questo metodo distributivo è molto valido ma anche molto costoso, e questo è il motivo per cui fino ad ora è poco diffuso. A cambiare questo scenario ci sta pensando OpenFiber, che è una società composta al 50% da tra Enel S.p.A. e al 50% da Cdp Equity S.p.A. (CDPE), società del Gruppo Cassa depositi e prestiti (a sua volta controllata per circa l’83% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e per il 17% circa da diverse fondazioni bancarie), con un capitale sociale di 250 Milioni di Euro, che ha vinto il bando Infratel per la realizzazione della rete in fibra ottica nella aree bianche in 16 regioni Italiane. Solo grazie ad un investimento superiore ai 4 miliardi di euro sarà possibile cablare con la fibra ottica le principali aree (per densità) del nostro Paese.
Fibra.city (Power & Telco) è uno degli operatori che si occuperà di fornire il servizio ai Clienti che verranno allacciati da OpenFiber.
La caratteristica che differenzia Fibra.City rispetto a tutti gli altri operatori è la “specializzazione” nel settore del gaming, con il pacchetto Top Gaming (vedi il portale dedicato) e il pacchetto Best Seller, con il prezzo del canone mensile molto più basso della media di mercato e in assoluto al momento il più basso per quanto concerna le offerte di connettività FTTH.
Fibra.city è un marchio di Power & Telco.

Chi è Open Fiber?

Open Fiber S.p.A. è una società composta al 50% da tra Enel S.p.A. e al 50% da Cdp Equity S.p.A. (CDPE), società del Gruppo Cassa depositi e prestiti (a sua volta controllata per circa l’83% dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e per il 17% circa da diverse fondazioni bancarie), con un capitale sociale di 250 Milioni di Euro, che ha vinto il bando Infratel per la realizzazione della rete in fibra ottica nella aree bianche in 16 regioni Italiane.

Chi è Videogames Party?

VGP Srl è una società di comunicazione e marketing specializzata nel mondo del Gaming e eSport, lavora da anni per offrire le migliori esperienze ai Videogiocatori, mettendo la propria skill a disposizione di aziende e community.

Hai un problema tecnico?

Minimo 4 caratteri
Supporto